0item(s)

Non ci sono articoli nel tuo carrello.

Product was successfully added to your shopping cart.

Tappetini Auto

Segui tutte le notizie dal mondo delle auto

  • Audi A3 Sportback- Quarta Generazione

    Oltre a svelare la quarta generazione di A3 Sportback Audi diventa l'anello portante del gruppo Volkswagen. La Casa di Ingolstadt guiderà lo sviluppo dei marchi Skoda, Seat, Bentley, Lamborghini e del partner Porsche.

    Un ruolo molto importate, ma allo stesso tempo una grande responsabilità. Negli ultimi anni, passo dopo passo Audi è cresciuta. Da marchio in parte eclissato dalle Case rivali, Mercedes e BMW, ora spesso anticipa le concorrenti. Fra i modelli che l'hanno resa forte e popolare vi è la gamma A3 e a Ginevra avrebbe dovuto esordire la quarta generazione dellʼA3 Sportback. La mitica berlina a 5 porte, molto versatile, con motorizzazioni turbo benzina, turbodiesel, ibride a metano e ibride elettriche.

    La variazione più evidente nell'aspetto esterno è la  griglia single frame ancora più ampia, che occupa quasi lʼintera zona anteriore, arricchita dai fari a matrice di LED.

    Cambiamenti importanti anche per le fiancate, più scolpite allʼ altezza dei passaruota e con nervature che si snodano in modo dinamico verso la zona posteriore. Nell'abitacolo la connettività è al top; accoglie le funzioni Audi Connect e risponde ai comandi vocali di Alexa. Di serie la strumentazione digitale da 10,25 pollici.

    La nuova Audi A3 Sportback debutterà in Italia fra aprile e maggio. Prezzi a partire da 29.000€.

  • Furti d'auto in 30 secondi e in aumento

    Nel nostro paese i furti d'auto sono in crescita, vengono rubate 287 auto al giorno. I ladri sono sempre più tecnologici e in appena 30 secondi rubano una macchina.

    Secondo il Dossier annuale sui Furti d’Auto (dati LoJack Italia) veicoli non si ha più traccia di oltre 63.000 . Il 25% dei furti viene portato a termine raggirando i sistemi di protezione. Il metodo più diffuso è il relay attack. Una soluzione per contrastare questo problema consiste nella combinazione fra tecnologia in radiofrequenza e soluzioni telematiche.

    I modelli più rubati sono: Panda (11.000 sottrazioni), 500 (7.387) e Lancia Ypsilon (3.752). Completano la lista VW Golf (2.661), Ford Fiesta (2.138), Smart Fortwo Coupè (1.824), Renault Clio (1.655), FIAT Uno (1.629) e Opel Corsa (1.277).

    Mentre la classifica dei SUV preferiti  dai ladri vede nelle prime 5 posizioni: Nissan Qashqai (616 unità rubate), Range Rover Sport (550), Land Rover Evoque (416) e Toyota RAV 4 (359), Kia Sportage (287).

    Il primato dei furti d'auto è della Campania (21.577 sottrazioni) seguono il Lazio (19.232 ) la Puglia (17.818) la Lombardia (13.004) e poi la Sicilia (12.920).
    Le Regioni poco estese sono meno interessate dal fenomeno (sotto i 1.000 furti): Valle D’Aosta (22 casi), Trentino Alto Adige (324), Molise (337), Basilicata (380), Friuli Venezia Giulia (436), Liguria (605), Marche (777).

    Lo scorso anno solo 41.632 auto sono state riconsegnate ai proprietari. Le restanti 63.607 vetture sono scomparse, indirizzate verso Serbia, Slovenia e Albania oppure verso Africa, Estremo Oriente o Brasile. Questi mezzi sono stati rivenduti come usati o smontati per il mercato nero dei ricambi.

    Le Forze dell’Ordine sono impegnate costantemente per contrastare questa piaga. Ecco la soluzione di Maurizio Iperti, AD di LoJack Italia: “Di pari passo con l’evoluzione della mobilità, è cambiata anche l’offerta dei sistemi in grado di tutelare l’automobilista: non più semplici antifurti, ma un pacchetto di servizi a portata di smartphone che, grazie a un mix di avanzate tecnologie, garantiscono la protezione e la sicurezza del veicolo, e delle persone a bordo. In tale ottica stiamo per lanciare sul mercato un sistema che, mettendo insieme i punti di forza delle diverse tecnologie, alzerà ulteriormente l’asticella nella costante lotta per la protezione del veicolo”.
  • Nuovo Codice della strada: tutte le novità 2020

    Il Governo sta lavorando intensamente per emanare la riforma del Codice della strada. Una delle norme più dettagliate, punisce duramente l’uso di smartphone senza vivavoce durante la guida.

    Il vecchio Codice, sancisce il pagamento di un'ammenda da 160 a 646€ per l’uso durante la guida di ausilii radiotelefonici. Si applica inoltre una sanzione accessoria, sospensione della patente di guida da 1 a 3 mesi, nel caso in cui il medesimo soggetto compia un’ulteriore violazione nel corso di 2 anni.

    La nuova norma sostituisce il generico 'apparecchi radiotelefonici' con: smartphone, computer portatili, notebook, tablet. Riguarda tutti i dispositivi che comportano l’allontanamento delle mani dal volante, anche per poco. Inoltre sono previste sanzioni da 422 a 1.697€ e sospensione della patente da 7 giorni a 2 mesi, fin dalla prima volta.

    Se si viene fermati una seconda volta, la multa va da 622 a 2588€ e la sospensione della patente di guida da 1 a 3 mesi.

    Le altre principali novità sono:

    La durata del foglio rosa, prolungata a 12 mesi.

    I maggiorenni potranno viaggiare con ciclomotori oltre i 125 cc (11Kw) sulle tangenziali e sulle autostrade.

    Le multe sono raddoppiate per chi circola con veicoli senza assicurazione.

    Sono previsti parcheggi rosa per le donne in gravidanza o a genitori con figli minori di 2 anni a bordo.

    Zone scolastiche: nelle strade adiacenti il limite di velocità deve essere di 30 km/h durante l'entrate e l'uscita. Sarà consentita la realizzazione di strisce pedonali rialzate ad altezza marciapiede.

    Sono previsti incentivi per i Comuni affinché vengano installate bande sonore sulle strade.

    Sarà introdotto, dal 2024, l'obbligo di cinture di sicurezza per gli scuolabus.

    La distanza di sicurezza laterale obbligatoria sarà di 1,5 metri quando l’automobilista supera un ciclista.

    Bisognerà usare la posta elettronica certificata per la notifica della violazioni e i ricorsi.

    Vi sarà l'esenzione dal pedaggio autostradale per i veicoli dei servizi di trasporto e soccorso sanitario, della protezione civile e delle associazioni di volontariato appartenenti a reti nazionali.

    Non ci sarà più l’obbligo di mostrare la patente e il libretto di circolazione agli agenti durante un controllo, dato che questi accertamenti saranno eseguiti in via telematica tramite il numero di targa.

    Attualmente è ancora in essere il vecchio codice, restiamo in attesa dell'entrata in vigore del nuovo Codice.

  • Opel Corsa 2020, scopriamo tutte le novità

    La nuova Opel Corsa 2020, sesta generazione, si presenta con un look completamente nuovo. Cambiano l'allestimento, l'aspetto esterno e le motorizzazioni che comprendono la versione ibrida ed elettrica.

    In linea con il passato conserva l'attitudine urbana, attenzione al comfort e alla praticità, e la  grinta su strada. Per il resto è una vettura completamente nuova,

    Il tratto più distintivo del cambiamento consiste nell'abbandono del pianale della Fiat Grande Punto. La berlina cambia radicalmente seguendo gli aggiornamenti dell’altra PSA, la Peugeot 208. Mentre l’altra grande novità è la configurazione a cinque porte.

    Si tratta della prima auto del marchio tedesco realizzata in toto dal gruppo francese PSA. Infatti la nuova Opel Corsa, è stata prodotta partendo dalla piattaforma CMP (Common Modular Platform) la stessa della Peugeot 208 come anticipato sopra.

    La leggerezza è una delle caratteristiche più interessanti, arriva a pesare meno di mille Kg.

    Nonostante i sui 37 anni, rimane sempre un’utilitaria molto amata, il volume di vendite raggiunge 13,6 milioni di auto, dei quali oltre 1,6 solo in Italia.

    La gamma dei motori prevede,

    • nella versione base, un motore 1.2 a tre cilindri a benzina (tre potenze 75, 101 e 131 cavalli)
    • nella versione turbodiesel, un 1.5 da 102 cavalli e cambio manuale a sei marce o automatico con otto rapporti
    • ed infine nella versione elettrica, un motore da 136 cavalli con batterie sotto il pianale (autonomia di 330 km)
    Gli allestimenti per il mercato italiano sono tre:
    • versione Editon - base
    • versione Elegance - più raffinata, con dettagli cromati e luci a Led
    • versione GS Line - più sportiva, con scarico cromato, bordi dei finestrini nero lucido, tetto nero, sedili sport con impuntura rossa e pedaliera in alluminio (stesso prezzo della Elegance)

    Il prezzo parte da 15.500€  per arrivare fino ai 33.000€.

  • Golf 8 GTI 2020 - Le prime foto rubate

    C'è grande attesa per l'uscita della nuova Golf 8 GTI, che sarà presentata ufficialmente il 3 Marzo 2020 al Salone di Ginevra.

    Gli amanti di questa vettura si aspettando una combinazione fra tecnologia, stile e prestazioni che solo Golf ha mantenuto nel tempo. In casa Volkswagen c'è grande fermento per la preparazione al Salone ginevrino. Come spesso succede qualche scatto viene rubato e postato in anteprima.

    Come mostra la foto l' estetica della Golf 8 è stata migliorata. Vi è un alettone posteriore dalle dimensioni importanti. Anche l' estrattore dell' aria si fa subito notare. Lateralmente sono presenti due grandi scarichi per far sfogare il 4 cilindri 2.0 TSI, che  avrà una potenza fino a 290 Cavalli per la versione Clubsport. Per la Golf R da 300 Cavalli e per la R Plus da 350 bisognerà aspettare il debutto al Festival Of Speed di Goodwood.

    L'assetto è ribassato e i cerchioni decisamente sportivi. La Golf 8 è un’auto completamente nuova, anche se realizzata partendo dal modello attuale. La gamma si articolerà su versioni a benzina, diesel, a metano e mild hybrid o ibride plug-in. Sono state confermate le varianti 4x4 e wagon.

    Per la prima volta sarà venduta anche in America e adotterà il propulsore 2.0 TSI turbocompresso, con cambio manuale a 6 rapporti oppure automatico doppia frizione DSG a sette marce. Probabilmente in Europa verrà commercializzata con il cambio 7 marce automatico.

    A bordo vi è molta tecnologia. Il cruise control adattativo gestisce la velocità analizzando il tragitto sulle mappe del navigatore. La strumentazione Digital Cockpit prevede display da 10,25 pollici, un sistema Infotainment e il volante multifunzione. Disponibile anche un Windshield Head Up Display, tramite il quale le informazioni vengono proiettate sul parabrezza.

    I prezzi sono a partire da circa 21.000€. Cosa ne pensate? Questa anteprima vi ha incuriositi?

  • Il 2020 sarà l'anno delle automobili ecosostenibili

    Il 2020 farà da spartiacque tra le automobili con alimentazione poco sostenibile e quelle più attente allʼambiente. Però solo apparentemente le nuove auto saranno più 'verdi'. Rimangono  infatti due problemi: l'aumento della produzione di energia elettrica e lo smaltimento delle batterie.

    Tantissime le novità in tutti i segmenti. Le versioni ibride o full electric affiancheranno le auto con motori benzina e diesel, questi ultimi attenti agli standard Euro 6d, in vigore da settembre.

    Scopriamo tutte le automobili ecosostenibili 2020 partendo dalle utilitarie di segmento A e B.

    Per prima la nuova Hyundai i10, in Italia anche con gpl. Verso la fine della primavera ci sarà il restyling della Ford Fiesta versione ibrida. Interessante la sfida tra le nuove Smart, tutte elettriche, (da febbraio) e la prima MINI interamente elettrica (debutto a marzo).

    Toyota continua a dettare legge in materia di ecosostenibilità ed elettrico. Però la nuova Yaris, che uscirà in estate, dovrà fare i conti con 4 rivali. Fiat 500 Elettrica, Opel Corsa-e, Honda e, Volkswagen I.D. 3. Sul medesimo pianale della I.D sarà realizzata la Seat el-Born, prima vettura 100% elettrica della Casa. L'asso nella manica per Volkswagen sarà la Golf VIII a listino da febbraio. Sempre a febbraio ci sarà il lancio della Skoda Kamiq, crossover di segmento B.

    Passando ai Suv troviamo molte novità. A marzo verranno lanciati il nuovo Land Rover Defender e poi il suo antagonista Jeep Wrangler, in versione ibrida elettrica ricaricabile. Ford ribatte con Puma e la nuova generazione di Kuga. Poi ci sono le concorrenti di casa Peugeot, 3008 plug-in e 4x4 (aprile) e di Citroen, C5 Aircross Hybrid. Notevole il crossover Mazda MX-30 interamente elettrico. Infine a maggio ci sarà l'esordio di Jeep Renegade plug-in.

    Salendo di categoria troviamo BMW X1 plug-in e Audi e-tron. L'ibrida Mercedes A250 è già disponibile nelle concessionarie. Verso l'inizio della primavera ci sarà invece il lancio di GLE Coupé. La Taycan sarà la prima full electric di Casa Porsche (120.000€ circa). Volvo lancerà a giugno la versione ricaricabile di XC40. Anche Aston Martin, lancerà il primo suv, il DBX, che costerà circa 200.000 €. Terminerà l'anno con Ford Mustang Mach-e.

    Chiudiamo la lista con le berline, come la nuova Skoda Octavia e lʼattesissima BMW 2 Gran Coupé. Da aprile uscirà Volkswagen T-Roc Cabrio e in estate la Jaguar F-Type Coupé e Cabrio, ma fra tutte si distingue Ferrari Roma, gli appassionati sono in coda da mesi (uscirà a giugno).

    Nonostante vi siano alcuni dettagli da mettere a punto per essere green friendly al 100%, possiamo affermare ch la tendenza all'elettrico sia ormai consolidata.

  • Seat Mii e Skoda Citigo, le 2 nuove city car elettriche

    Seat Mii Electric e Skoda Citigo e iV sono le citycar elettriche gemelle, che Volkswagen si prepara a lanciare sul mercato. Così accanto alla eUp! il numero sale a 3. I prezzi sono convenienti e l'autonomia di marcia è 260 km.

    Entrambe le case automobilistiche, spagnola e ceca, entrano a far parte del panorama dell'auto elettrica. Perché sono state selezionate da Seat e Skoda due utilitarie? Perché si usano prevalentemente in città, quindi sono le più indicate per la mobilità a emissioni zero di CO2.

    La trazione è 100% elettrica, inoltre Mii Electric e Citigo e iV condividono un motore da 61 kilo/Watt (più di 80 CV) e la batteria agli ioni di litio da 32,3 kilowatt/ora. Tutto questo permette buone prestazioni: 130 km/h di velocità massima e accelerazione da 0 a 50 km/h in 3,9 sec. In modalità di ricarica fast, le batterie impiegano un’oretta per raggiungere lʼ80% di ricarica.

     

    Per Seat, la Mii Electric, è solo il primo passo verso lʼalimentazione elettrica. Nel 2020 debutterà la el-Born, un modello di segmento superiore direttamente elettrico. Con la Mii Electric sarà fornito come dotazione di serie il cavo di ricarica “Mode 3” adatto per le colonnine pubbliche.

    La Citigo e iV è invece la prima auto elettrica in tutta la storia di Skoda e anticipa la Superb, che esordirà nel 2020. La Citigo sarà disponibile sul mercato italiano a febbraio 2020, con due allestimenti Ambition e Style.

    Lʼoccasione è da cogliere al volo, queste due vetture sono a bassissimo impatto ambientale  quindi si può beneficiare degli incentivi. Basti pensare che il prezzo base di 19.900€ della Skoda scendere fino a 5.900€.

    Gli interni sono curati, ma essenziali, possono essere abbelliti con un set di tappetini MTM. Corri sul nostro sito e personalizza il tuo set!

  • AutoClassica Milano 22-23-24 novembre

    La nona edizione del Salone dell'Auto Classica e Sportiva, Milano AutoClassica, si svolgerà a Rho Fiera dal 22 al 24 novembre.

    Questo grande evento attira visitatori da tutto il mondo, appassionati di modelli storici e moderni. Inoltre vi sono tantissimi rivenditori di pezzi da collezione. L’ esposizione attraversa tutte le epoche, dalle auto classiche ai giorni nostri.

    Oltre alla ricca offerta dei venditori di auto, è aumentato il numero dei privati che mettono in vendita modelli adatti a tutti i gusti, nel rispetto degli standard dell'evento.

    La novità assoluta, di Milano AutoClassica 2019, è che la rinomata Casa d’Aste Wannenes batterà una straordinaria selezione di auto mai viste. Grande attesa per la Ceirano junior del 1903. Una chicca per i collezionisti! Spiccano poi un’ Abarth A112 5° Serie, un’ Alfa Romeo duetto spider color osso di seppia, una Ferrari 308 GTS Carburatori Carter Secco e molti altri gioiellini. 

    Milano AutoClassica punta a valorizzare la memoria delle case automobilistiche con l'esposizione dei modelli più rappresentativi, accanto alle versioni attuali. La contaminazione tra passato, presente e futuro è perfetta e attrae gli amanti dei motori di ogni età. Fra i marchi presenti Alpine, Bentley, BMW Club Italia, Jaguar, Land Rover, Lotus, McLaren, Musei Ferrari, Pagani e Porsche Classic.

    Appuntamenti interessanti:

    L’esposizione tematica è dedicata ai 100 anni della Carrozzeria Zagato.

    Atteso il ritorno di ASI, Automotoclub Storico Italiano, presente a Milano AutoClassica con uno stand più grande all’ interno dell’area espositiva e un ulteriore spazio esterno per le gare di regolarità.

    La fiera di auto d’epoca più grande al mondo, Retro Classics Stoccarda, sarà ospite d'onore dell'evento.

    Non mancheranno incontri, talk-show e presentazioni di libri.

    Possibilità per gli appassioni di ricevere informazioni dettagliate sulle procedure da seguire per certificare l’auto ed iscriversi ai club.

    Raduno Youngtimer di Ruote Classiche durante le tre giornate.

    Esposizione dei ricambi nel Padiglione 22, circa 200 Aziende selezionate.

    I biglietti si possono acquistare sul sito della manifestazione, milanoautoclassica.com

  • Una BMW Serie 1 tutta nuova! Ecco tutte le novità.

    Il cambiamento è notevole, la nuova BMW Serie 1 si rinnova completamente! In primis diciamo addio alla trazione posteriore che cede il posto a quella integrale o anteriore.

    Nasce sulla base della piattaforma Faar, che ha dato vita ale sorelle Serie 2 Active Tourer, X1 e X2. Le caratteristiche salienti di questa piattaforma sono il motore trasversale e la trazione anteriore.

    Diciamo subito che i prezzi partono da 28.000€ (per la 118i) e salgono fino a 47.000€ (per la M1 351i). Nel mezzo fra le varianti troviamo la XDrive da 40.700€.

    Anche le proporzioni sono rivoluzionate. Ora le linee della Serie 1 ricordano quelle della X2 con il cofano spiovente, più corto e più alto di prima e le portiere più lunghe. Nella visione d'insieme risulta più compatta con una linea che sale verso l'alto.

    Nonostante i molti cambiamenti la lunghezza resta praticamente la stessa, 4, 32 m. L'abitacolo è più spazioso, nella seconda fila ci sono 1,3 cm in più in larghezza e 3,3 cm in più per le gambe. E anche il baule è più capiente, i litri dichiarati sono 380. Per completare le misure: la larghezza è 1,79 metri mentre l’altezza 1,43 metri.

    Restando per un attimo nell'abitacolo possiamo dire che gli interni riprendono quelli della Serie 3 fresca d restyling. La connessione a bordo è di ultima generazione e il display dell’infotainment è grande 10,25 pollici. Per la prima volta si aggiunge l’head-up display da 9,2 pollici e la placca wireless per lo smartphone. Una chicca: è possibile aprire e chiudere l’auto con lo smartphone collegato alla BMW Digital Key.

    Gli allestimenti sono 4: Advantage, Luxury Line, Sport Line ed M Sport. Fra le novità le sospensioni posteriori sono multi-link su tutte le versioni. Per la prima volta abbiamo le ruote da 19 pollici e il tettuccio panoramico elettrico.

    In merito ai motori vi sono il benzina e il diesel a 3 e 4 cilindri.

    Per rendere ancora più belli gli interni puoi personalizzare i tappetini della tua Serie 1 aggiungendo un tocco di stile all'abitacolo.

  • Halloween e le auto da paura fra dolcetto e scherzetto

    La notte di Halloween si avvicina e per l'occasione abbiamo scovato per voi delle automobili da urlo! Questa ricorrenza ormai è parte integrante della nostra cultura quindi abbiamo pensato di dedicarle spazio in maniera divertente.

    Eh sì perché anche le auto possono giocare un ruolo di rilievo nella festa, parliamo di  'Halloween cars'. Partendo dalle taglie piccole a quelle più imponenti, le mostruosità sono assicurate. Di seguito trovate qualche spunto per addobbare la vostra auto.

    Qualcuno ha decorato la propria Smart come se fosse uno squalo pronto a divorare il pedone di turno.

    Nel corso degli anni sono tantissimi coloro che si sono ispirati ai demoni degli inferi. Pertanto accanto alle zucche troviamo scheletri, streghe, fantasmi e mostri dai denti aguzzi.

    Non possono mancare gli zombie, oggi tanto in voga nelle serie TV. In molti casi i morti viventi si impossessano totalmente dell'auto tanto da venir aereografati sulla carrozzeria.

    Immancabili i veri e propri carri funebri con tanto di casse da morto scoperchiate, fino alla realizzazione di veri e propri tributi alla famiglia Addams.

    E chi non vorrebbe investire la Morte? Un lavoro davvero magistrale quello eseguito nella foto qui sotto. Eccola lì, avvolta nel suo nero mantello, schiacciata fra due auto.

    CSI scena del crimine, nastro giallo e braccio mozzato, è proprio quello che ci vuole per incutere orrore. Che qualcuno chiami i paramedici!

    I proprietari di queste auto si sono sbizzarriti, ma ad Halloween basta anche un semplice lenzuolo con due fori per gli occhi ed il gioco è fatto. Preparatevi il 31 ottobre è ormai arrivato e anche gli spiriti!

Oggetti 1 a 10 di 150 totali

  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5
  6. ...
  7. 15