0item(s)

Non ci sono articoli nel tuo carrello.

Product was successfully added to your shopping cart.

Tappetini Auto

Segui tutte le notizie dal mondo delle auto

  • Cadillac XT4 il Suv raffinato della Casa americana per l' Europa!

    Cadillac XT4 è il Suv raffinato della casa automobilistica made in USA. Lʼeleganza è un concetto ormai globale, che ogni brand interpreta rimanendo fedele ai propri capisaldi. Così anche Cadillac si fa riconoscere in Europa, grazie al nuovo SUV dal design accattivante e ovviamente elegante.

    Il Suv premium sarà disponibile con un motore turbodiesel Euro 6D da 174 Cavalli. É stato infatti sviluppato appositamente per il mercato europeo. Il motore diesel è stato messo a punto a Torino nellʼex stabilimento General Motors. Nel 2021 sarà poi in commercio un motore turbo benzina, sempre 2.0 di cilindrata ma con 230 Cavalli. La motorizzazione a benzina sarà solo con trazione integrale, mentre la diesel prevede le versioni a due ruote motrici. Il cambio è automatico a 9 marce, con comandi al volante, per tutte le varianti.

    Cadillac XT4 ha interni eleganti e dotazioni di ultima generazione, con un’abitabilità sorprendente, se si considera che stiamo parlando di un Suv compatto. Chi siede dietro ha disposizione più di un metro per le gambe. Bellissimo il volante in pelle, che esalta il carattere  sportivo del Suv. Anche i sedili sono sportivi, ma allo stesso tempo molto confortevoli, offrono un sostegno lombare. Lo schienale contenitivo, come optional, prevede la funzione massaggiante. Notevole la capacità del baule,  fino a 1.385 litri reclinando i sedili.

    Il Gruppo Cavauto importerà nel nostro paese il nuovo Cadillac XT4, grazie all'esclusivista di Cadillac Europe. Le versioni special di esordio sono Launch Edition e Launch Edition Sport. I prezzi sono rispettivamente 44.900 e 49.300€. Mentre la gamma base parte da 37.700€.

    L'abitacolo ha uno stile minimale, molto lineare ed essenziale. Per dargli un tocco di personalità i tappetini della linea Top sono perfetti. Consigliamo l'aggiunta di un ricamo e del bordo in similpelle con l'impuntura doppia a contrasto.

  • Biden alla guida della Corvette e degli USA

    Il neo eletto presidente degli USA è un appassionato di auto e in particolare della sua Corvette. Sono in molti a chiedersi cosa cambierà per lʼindustria automobilistica americana con la sua elezione. In particolare si prospetta una spinta verso l'auto elettrica, dato che Biden ha promesso di voler attuare politiche attente ai cambiamenti climatici.

    L'automobile è parte integrante della vita del nuovo presidente. Il padre era venditore in una concessionaria, così fin da bambino poté ammirare in anteprima tutte le nuove uscite. Quando si sposò ricevette come regalo di nozze, dal papà, una Corvette Stingray del 1967. Bellissima cabriolet con motore V8 da 350 Cavalli, che guida ancora e custodisce con cura. Lo vediamo orgoglioso e sorridente nelle foto.

    Purtroppo sempre al mondo delle auto è legato il tragico incidente dove persero la vita la prima moglie Neilia e la figlia Naomi di soli 13 mesi.

    Torniamo ai giorni nostri. Joe Biden durante la campagna elettorale ha promesso di aumentare fino a mezzo milione i punti di ricarica negli USA, entro il 2030. Per questo il processo di elettrificazione deve essere velocizzato. Ripristinerà gli sgravi fiscali introdotti da Obama per lʼacquisto di auto elettriche. 400 miliardi di dollari dʼinvestimenti pubblici saranno stanziati, per aiutare la transizione verso l'energia pulita.

    Secondo il programma dal 2022 al 2025 le nuove auto dovranno ridurre del 5% le emissioni di CO2. In California gli obiettivi sono addirittura più ambiziosi, da qui l'ascesa di Tesla nello Stato. Lʼobiettivo prefissato è di ridurre del 12% le emissioni ed è stato condiviso da altri 12 Stati. Biden ha comunicato che concederà alla California la possibilità di perseguire i suoi obiettivi, ma vi è una spaccatura fra i costruttori di automobili: Ford, Honda e VW sono in accordo con lo Stato, mentre General Motors, FCA e Toyota hanno appoggiato Trump nel voler frenare le direttive della California.

    Oggi negli Stati Uniti, se si acquista un'auto elettrica, si ricevono 7.500 dollari di tax credit. Però per le case automobilistiche il benefit vale solo per i primi 200.000 veicoli consegnati. Per ora solamente Tesla e General Motors hanno raggiunto la soglia. Si sta inoltre pensando di erogare 3.000 dollari come sconto, a coloro che acquisteranno un'auto attenta all'ambiente. Biden ha ambiziosamente dichiarato che l'intera classe media dovrà beneficiare di tali sgravi. É inoltre sicuro che entro il 2030 scompariranno 63 milioni di auto a benzina. Per il potente sindacato UAW (United Auto Workers), la questione è calda e controversa. Molti lavoratori dell'industria automobilistica temono che la spinta verso l'eletrtico annienterà il proprio lavoro.

    Solo il tempo ci dirà se le previsioni del nuovo presidente sono corrette oppure no. Una cosa è certa, le decisioni prese negli USA influenzeranno l'intero mondo dell'automotive, con risvolti in tutti i Paesi. Intanto Biden al volante della sua Corvette fiammante trasmette tutto il suo entusiasmo per la nuova Carica.

     

  • A Padova si è svolta lʼedizione 2020 di Auto e Moto dʼEpoca

    Il Salone Auto e Moto dʼEpoca si è svolto regolarmente alla Fiera di Padova dal 22 al 25 ottobre. Questa importante fiera europea dedicata alle auto e alle moto storiche ha avuto luogo nel rispetto delle norme di sicurezza anti-covid.

    Dopo l'annullamento dellʼEicma, che si sarebbe dovuto svolgere a metà novembre a Milano, la conferma del Salone padovano è stata una buona notizia per gli appassionati del mondo dei motori. L'organizzazione è stata diversa rispetto agli scorsi anni per ovvie ragioni. Gli accessi  ai padiglioni erano controllati e contingentati per evitare assembramenti.

    Il calendario di eventi era piuttosto ricco. Molto bella la mostra “L’ordinario diventa straordinario”. L'esposizione dedicata ai veicoli del Secondo Dopoguerra trasformati da meccanici esperti. Altra mostra interessante “L’uomo che ha sconfitto i giganti”, dedicata alle moto di Genesio Bevilacqua. Oltre 20 modelli unici dalla collezione delle “Moto dei Miti” che raccontano la storia dell’Athea Racing.

    Nato nel 1983, l'evento si è trasformato in un Salone vero e proprio nel 1990. Auto e Moto d’Epoca è anche il contesto perfetto per chi è alla ricerca di ricambi, da scambiare o per la compravendita. Anche quest’anno c'era la Galleria 78, uno spazio riservato alle migliori aziende italiane dedite alla conservazione di veicoli storici.

    Se volete rifarvi gli occhi a questo link trovate molte foto dei modelli esposti.

  • MTM nella classifica dei 20 MIGLIORI E-COMMERCE ITALIANI

    Il mondo dell' e-commerce ha cambiato profondamente il nostro modo di fare acquisiti e di vendere. Ormai il web è ricco di siti che dominano il panorama commerciale. Inoltre il COVID-19 ha fatto sì che crescesse il numero dei negozi online e che le nostre abitudini di acquisto si rivolgessero sempre più alle vetrine di internet.

    L'Istituto Tedesco ITQF, ha stilato così la classifica dei 20 migliori e-commerce italiani 2020/2021. Inizialmente sono stati presi in esame 5.000 shop. 36 i criteri decisivi tra i quali design, funzionalità, presentazione prodotti, servizio offerto, condizioni d’acquisto e consegna. Il risultato finale deriva dalla valutazione di esperti e dall'esito di un sondaggio rappresentativo di 350.000 clienti italiani.

    Lunedì 13 luglio su Affari & Finanza di Repubblica, media partner di ITQF, è stato pubblicato il rapporto "Ottimi prodotti e servizi affidabili, ecco i migliori shop online" e con grande orgoglio abbiamo scoperto che il nostro nome era al 14 posto nella Top 20.

    Altra bella sorpresa è stata vedere MTM Shop dopo importanti colossi come Chicco, Amazon, Leroy Merlin, Adidas… Fantastico! Le nostre origini sono quelle di un piccolo laboratorio di provincia, nato nel cuore della Brianza. Aver raggiunto un tale risultato ci rende davvero felici. Siamo inoltre al primo posto nella categoria Motore, Sport & Outdoor. Questo ci spinge a fare sempre meglio, sempre di più, per soddisfare i nostri clienti.

    Tale risultato è stato confermato anche dalla classifica pubblicata dal Corriere della Sera il 21 settembre scorso. Ebbene sì MTM fa parte anche de 'Le Stelle dell’E-Commerce 2020/2021', il ranking dei migliori siti attivi nel nostro Paese. La classifica è il risultato di un’analisi condotta da Statista in collaborazione con Corriere della Sera. Sono state analizzate le caratteristiche tecniche degli e-commerce e sono state prese in esame le valutazioni degli utenti tramite sondaggio online.

    Questi importanti riconoscimenti ci ripagano del lavoro che svolgiamo quotidianamente con passione e sono sicuramente un incentivo che ci sprona a continuare in questa direzione facendo sempre meglio. Un ringraziamento speciale va a tutti i nostri clienti che hanno reso tutto questo possibile.  Grazie a voi i nostri tappetini sono ancora più speciali!

    Grazie da tutti noi.

  • AMG E 53 4Matic+, versione Coupé e Cabrio

    Fantastiche le Mercedes Coupé e Cabrio AMG. Sono due sportive da urlo! Casa Daimler-Benz continua a creare modelli stratosferici. Gli ultimi esempi sono Mercedes AMG E 53 4Matic+ Coupé e Cabrio. Questi mezzi aggiungono un tocco di eleganza alla gamma che già comprende le versioni Berlina 4 porte e Station Wagon con motore V8.

    Due i capisaldi, lʼeleganza della carrozzeria a due porte della Casa e la potenza del motore 6 cilindri 3.0 AMG. Questo motore può scatenare fino a 435 Cavalli. Poi vi è un terzo elemento, lʼelettrificazione. Eh già la Coupé e la Cabrio usano un sistema mild hybrid a 48 Volt. Lʼalternatore-starter EQ Boost genera 16 kW di potenza supplementare che alimenta anche la rete dell'abitacolo a 48 Volt.

    Le novità maggiori si riscontrano nell'abitacolo, con il nuovo volante Performance AMG e lʼinfotainment MBUX. Le funzioni di quest'ultimo sono espressamente studiate per i modelli sportivi. Il valore aggiunto lo si ritrova nei due display che possono unirsi in un unico schermo di copertura, creando un widescreen di grande impatto. I sedili sono disponibili in pelle ecologica Artico e microfibra Dinamica, mentre le cinture di sicurezza sono rosse.

    Per un'abitacolo così tecnologico, dalle linee futuristiche abbiamo pensato a dei tappetini della linea Top. Moquette nera, bordo nero in similpelle con doppia impuntura argento come il ricamo.

    Anche il prezzo delle nuove Mercedes AMG E 53 4Matic+ Coupé e Cabrio è da urlo. Si parte da 95.000€ e 100.000€.

  • Opel ridisegna completamente Mokka

    La nuova Opel Mokka è completamente diversa. È il primo progetto che prende vita dalla collaborazione con i francesi del gruppo PSA. Ci sarà anche la versione elettrica, Mokka-e, che sarà messa sul mercato insieme alla versione normale.

     

    Grintosa e raffinata, la nuova Mokka è proprio un'altra auto, tutta nuova! Rimane però fedele al segmento di appartenenza, il B-Suv, tanto in voga negli ultimi tempi. Pur restando una compatta, ha delle linee più slanciate rispetto alla versione precedente. Sul cruscotto spicca il nuovo logo Opel Vizor, che identificherà tutte le nuove uscite della casa. Il modello prevede come optional i fari IntelliLux LED matrix adattivi, segno distintivo.

    Anche l'abitacolo beneficia della collaborazione con il gruppo PSA. La tecnologia spicca in modo evidente rispetto al minimalismo precedente. Per esempio c'è il Pure Panel un sistema molto sofisticato. Si compone di due schermi integrati che racchiudono tutte le funzionalità prima gestite tramite diversi bottoni. Inoltre tutte le versioni della nuova Mokka hanno il freno di stazionamento elettrico di serie, la retrocamera 180 gradi e l’Automatic Park Assist, oltre al sistema che individua e riconosce i segnali stradali.

    In Italia sarà disponibile in due motorizzazioni, benzina e diesel, potenza fra 100 e 136 Cavalli. Poi come anticipato c'è Mokka-e, completamente elettrica con 100 kW di potenza ricaricabile e autonomia di marcia con carica singola fino a 324 Km.

    Il prezzo parte da 22.000€ e per la versione Full Electric da 34.000€. Se però consideriamo gli incentivi statali e delle concessionarie, scende fino a 23.000€ se si deve rottamare un veicolo con più di 10 anni.

    Per questa nova Mokka molto trendy, proponiamo dei tappetini della linea Top, con bordo similpelle bianco, doppia impuntura rossa e ricamo Mokka, bianco o rosso. Voi come li personalizzereste?

  • Case automobilistiche italiane che non ci sono più - parte 2

    Riprendiamo la nostra carrellata relativa alle case automobilistiche italiane scomparse. Nel mese di agosto è stato demolito lo stabilimento modenese della DE TOMASO. Ne hanno parlato solo le cronache locali. Già nel 2014 la fabbrica di via Virgilio si trovava in condizioni di totale abbandono. Al suo posto sorgerà un grande magazzino della catena Globo. Era nata nel 1959 per opera di Alejandro De Tomaso. La sua specialità erano le vetture granturismo e di lusso. Dopo la morte di De Tomaso nel 2003 cambierà diverse gestioni fino al fallimento definitivo.

    BUGATTI AUTOMOBILI: Romano Artioli, nel 1987 acquista i diritti per produrre supercar a marchio Bugatti. Nasce così l'Italiana Automobili Bugatti Spa, la famosa Fabbrica Blu di Campogalliano. In questo stabilimento vengono prodotti 128 modelli della EB 110 fino al 1995. Sempre in quest'anno termina la proprietà italiana del marchio, che oggi fa parte della scuderia Volkswagen.

    MORETTI: 1925 -1989 questi sono gli anni di attività di quest'azienda torinese. La produzione comincia con la Torpedo 500 e fino agli anni Cinquanta produrranno auto con proprio marchio. Poi l'azienda si occuperà della produzione di versioni speciali di veicoli di grande serie.

    OSI: Officine Stampaggi Industriali, questa carrozzeria di Torino fu fondata nel 1960 e rimase operativa fino al 1968. Produceva delle fuoriserie. Nella foto la OSI Ford 20 M TS.

    INNOCENTI: Fu fondata a Milano nel 1933, ma solo negli anni Sessanta si lancia nel settore automobilistico. La Brtitish Motor Corporation le dà la licenza di produrre la Mini, ecco il boom! Dalla mini inglese deriva quella disegnata da Bertone e al top di gamma troviamo le versioni De Tomaso. Nel 1997 si spegne, quando la Fiat non usa più il marchio.

    SIATA: Questa casa automobilistica inizia la produzione nel secondo dopoguerra, a partire dal 1926. Giovanni Michelotti disegna il modello più famoso, la 208 Sport nella foto. Questa vettura si basa sul modello della Fiat 8V.

    SCAT: Società Ceriano Automobili Torino. Fabbrica torinese nata nel 1906, poi acquisita dalla Fiat nel 1929 che la mantiene in vita fino al '32. Vi ricordate la 18-30 HP Torpedo? Pensate che l'auto risale al 1915.

    FORNASARI: Nasce a Vicenza nel 1999 e resterà operativa fino al 2015 con la realizzazione di auto sportive e SUV. In foto una suv berlina 4 porte dalle rifiniture di pregio. Sapete il suo nome? 99.

    DIATTO: Guglielmo Diatto è il fondatore, e la produzione di auto cessa nel 1932. Poi fino al 1955 l'azienda si concentrerà sulla produzione di ricambi. Collaborerà con Bugatti e Zagato. Quest'ultima presenta al Salone di Ginevra del 2007 la One - Off Diatto GT Ottovù by Zagato, come omaggio alla memoria della casa italiana.

    OM.: Il suo punto di forza è la produzione di autocarri, però fino agli anni Trenta vengono prodotte anche auto. La prima edizione della Mille Miglia del 1927, viene vinta dalla 665 Superba. Ottimo risultato.

    Abbiamo terminato il nostro percorso fra le case automobilistiche italiane non più attive. Questa breve ricerca ci ha permesso di scoprire tanti nomi celebri del passato e tanti modelli di rara bellezza! Un patrimonio storico da non perdere e tramandare.

  • Case automobilistiche italiane che non ci sono più - parte 1

    Sono tante le case automobilistiche italiane che hanno chiuso fra il secolo passato e il nuovo millennio. Di seguito elenchiamo i loro nomi con qualche curiosità. Siamo sicuri che questo primo articolo solleticherà la curiosità dei nostalgici e non solo!

    AUTOBIANCHI: Nata nel 1955 dal ramo automotive della Bianchi, rimane in vita per 40' anni. La sua ultima produzione è la Y10 che viene venduta in molti paesi già con il marchio Lancia. Riconoscete la vettura nella foto? Si tratta della mitica A112.

    PUMA: Questa azienda romana era specializzata in Kit Car, fu fondata nel 1968 e rimase in attività fino agli anni 90. La più famosa delle sue creazioni la conosciamo tutti, perché vista sul grande schermo. Si tratta della Gatto Spider di 'Altrimenti ci arrabbiamo'. Altre produzioni non hanno molto da invidiare alle Supercar, come ad esempio la GTV.

    CISITALIA: I piloti Piero Dusio e Piero Taruffi l'hanno fondata a Torino nel 1946. Nel 1951 la Coupé 202 è stata selezionata dal MoMa di New York per un'esposizione dedicata al design automobilistico. Bellissima nella foto.

    ISOTTA FRASCHINI: Continuiamo la nostra carrellata di case automobilistiche con questa realtà attiva dal 1900 al 1949. Vi proponiamo in foto uno dei modelli più iconici, la Tipo 8 A del 1924. Vincitrice del premio Best in Show del concorso di eleganza di Pebble Beach tenutosi nel 2015.

    QVALE: la vita di questa casa modenese è molto breve, è stata fondata nel 1999 ed è stata prodotta una sola auto. Si tratta della Mangusta che riprende un grande classico della De Tomaso. Si tratta della versione di serie del prototipo Biguà presentato al Salone di Ginevra del 1996.

    IATO: Casa fondata a Pontedera nel 1985, che produce solo un fuoristrada dal nome 4x4. La vita di questo mezzo è breve, viene prodotto in Irpinia, grazie ai finanziamenti per la ricostruzione post sisma. Vengono prodotte solo 182 unità. Meglio strutturata, ma più cara, non regge il confronto con al rivale Suzuki Samurai.

    CIZETA: Il suo primo nome fu Cizeta-Moroder per la partecipazione dell'imprenditore Claudio Zampolli e di Giorgio Moroder (iniziali = nome del brand) quest'ultimo produttore discografico e guru della musica elettronica. Sono stati assemblati pochi esemplari della V16T disegnata da Gandini. La casa fallirà nel 1994.

    FISSORE: Dalla prima metà del 900 questa azienda forniva carrozzerie per fuoriserie. Dagli anni Settanta a seguito della scomparsa di Bernando Fissore e della moglie, i figli fondano la Rayton Fissore, che fra vari mezzi produrrà la Magnum, un fuoristrada molto usato dalle forze dell'ordine.

    ISO RIVOLTA: a questa maison si deve la nascita di una BMW speciale. Il progetto dell'Isetta non aveva avuto successo in patria e fu ceduto ai tedeschi. Risollevò le sorti della casa bavarese. La Iso Rivolta fu attiva dal 1948 al 1974. Da non dimenticare che questa fabbrica produce sportive da urlo come la Iso Grifo nella foto.

    OSCA: ''Officine Specializzate Costruzione Automobili'', piccola azienda emiliana nata nel 1947. I fondatori sono Adolfo e Omar Orsi, proprietari da 10 anni delle Officine Alfieri Maserati. Questa ditta sarà attiva fino al 1967, a San Lazzaro di Savena, e si specializzerà in auto da competizione e piccola cilindrata.

    STANGUELLINI: Casa automobilistica e motociclistica modenese, che negli anni Trenta inizia a produrre propri modelli, dopo un passato da elaboratore. Nasce nel 1900 e nel 1938 la Stanguellini 750 si classifica prima nella sua categoria alla Mille Miglia e dal 1958 saranno copiose le vittorie nella Formula Junior. Un museo di Modena è dedicato al marchio.

    Per ora ci fermiamo qui, nel prossimo articolo continueremo con il nostro elenco. To be continued...

  • Salone Milano AutoClassica 2020: sempre più bello

    La pandemia sta facendo saltare moltissimi eventi, ma Milano AutoClassica non si ferma. Gli organizzatori hanno deciso di anticipare di due mesi. La fiera si svolgerà infatti dal 25 al 27 settembre. Come mai? Per evitare l’eventuale seconda ondata autunnale del Covid19 e permettere lo svolgimento in totale sicurezza presso il polo fieristico di Rho.

    Verranno applicati tutti i protocolli di sicurezza all’ingresso dei padiglioni. Distanziamento fisico in primis e poi monitoraggio costante della capienza delle aree espositive. Per poter fruire dell’evento in piacevole tranquillità.

    La passione per le auto resta in primo piano. La  formula è quella classica. Grande esposizione delle auto classiche più iconiche e delle Youngtimer, passando per i modelli unici. Anche quest'anno è presente l'area per la trattativa tra privati, novità apprezzata dell’edizione  AutoClassica 2019.

    L'esposizione dei ricambi ritorna nel padiglione 24. Sono state selezionate circa 200 aziende di settore. Sicuramente si può trovare qualcosa di unico ed originale, fra ricambi d'epoca, modellini di auto da collezione, manuali e pubblicazioni di editori specializzati.

    In un contesto unico gli appassionati del mondo delle 4 ruote potranno ammirare vetture classiche, alcune raramente esposte, e anteprime di mercato. Nel salotto ASI (Automotoclub Storico Italiano) vi è un ricco planning di eventi. Quest'anno le tematiche principali sono dedicate ai 90 anni Pininfarina, alla Moto Guzzi e alle Case motociclistiche lombarde. Domenica 27 settembre ci saranno le celebrazioni della Giornata Nazionale del Veicolo d’Epoca in collegamento streaming con gli eventi dei Club italiani.

    Milano AutoClassica si svolgerà come anticipato a Rho Fiera Milano, orario 9.30-19.00 dal 25 al 27 settembre. Il costo è di 18€ per il biglietto giornaliero acquistato online (special price entro 7 settembre) altrimenti 25€ alla cassa. L'abbonamento per i tre giorni ha un prezzo di 50€ (60€ alla cassa). Sono previste riduzioni per i più giovani e vi è un pacchetto famiglia.

    Questo evento è un perfetto connubio fra passato, presente e futuro, alimentato dalla comune passione per i motori, per tutto ciò che è esclusivo e per le emozioni forti. Storia, cultura ed eleganza sono i tratti salienti di questa manifestazione da non perdere!

  • Vacanze in auto 2020: 6 itinerari imperdibili

    Per l'estate 2020 i dati sono molto chiari: il 76,8% degli italiani sceglierà di fare le vacanze in auto e l' 83% resterà in Italia per scoprire le bellezze del territorio. Saranno a tutti gli effetti vacanze on the road caratterizzate da tragitti brevi per raggiungere le meraviglie della nostra terra.

    Però come emerge dai sondaggi, 1 italiano su 4 afferma di non aver ancora scelto dove trascorrere le vacanze. Sembra che molti abbiano accantonato l'idea della classica vacanza preferendo gite fuori porta: il 34,4% degli intervistati ne farà 2/3 nel corso dell’estate, il 21% partirà ogni 2 settimane mentre  l’11% viaggerà ogni weekend (dati automobile.it).

    Vi proponiamo 6 itinerari per da fare in giornata, così le vacanze in auto saranno davvero bellissime.

     1.Montagne del Piemonte- 202 km – media benzina consumata 37€– tempo percorrenza 3,34 h

    Il primo percorso prevede un tour tra le montagne del Piemonte. Si parte da Ivrea e si passa per Stupinigi, sede della bellissima Palazzina di Caccia sabauda, si toccano le cime del Sestriere per giungere fino al Lago dei 7 colori, al confine francese. Questo tragitto è perfetto per chi ama l'alta quota.

    2.Borghi Medievali/Lago Maggiore 92 km – media benzina consumata 17€ – tempo percorrenza 2 h

    Al confine tra Piemonte e Lombardia, i siti da scoprire sono molti. L'itinerario parte da Milano, passa per Vigevano e Novara per arrivare presso il Lago Maggiore, dove è possibile visitare la Rocca di Angera e l’Eremo di Santa Caterina del Sasso. Una gita per gli appassionati d’arte.

    3.Colli Bolognesi 122 km – media benzina consumata 20 €– tempo percorrenza 2 h

    Il terzo itinerario porta dritti ai Colli Bolognesi, tanto famosi anche grazie alla canzone '50 Special'. 122 km di borghi, paesini, arte e prelibatezze culinarie come tortellini, tartufo bianco, e gnocco fritto. Questo percorso è sicuramente per gli amanti della buona tavola e del buon vino.

    4. Castelli Romani 22 km – media benzina consumata 6,5 € – tempo percorrenza 40 min

    Per rimanere in tema di cibi e bevande da urlo ecco il Lazio, con i Castelli Romani. Anche il patrimonio storico artistico è di rilievo. Parliamo dei Colli Albani tra castelli e ville romane, sino alle sponde del lago di Albano e del lago di Nemi. Percorso ideale per gli amanti delle escursioni tra la natura.

    5. Costiera Amalfitana 106 km – media benzina consumata 22 €– tempo percorrenza 2,30 h

    Famosissima e bellissima la Costiera Amalfitana offre la strada panoramica più bella della penisola italiana. Da Napoli si viaggia verso il mare della costiera verso panorami mozzafiato e siti archeologici come Pompei ed Ercolano, passando poi per la Reggia di Caserta. Importante gustare i prodotti locali come scialatielli all’amalfitana e alici di Cetara.

    6. Salento 118 km – media benzina consumata 22 € – tempo di percorrenza 2 h

    L’ultimo percorso è in Puglia. Si sale in auto a Bari per raggiungere Rutigliano, sino ad arrivare alle alle spiagge di Polignano a Mare e al Parco nazionale dell’Alta Murgia, dove gli spazi infiniti e colori della natura lasciano senza respiro.

    Qualsiasi percorso sceglieremo le nostre vacanze in auto saranno bellissime!

Oggetti 1 a 10 di 172 totali

  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5
  6. ...
  7. 18