0item(s)

Non ci sono articoli nel tuo carrello.

Product was successfully added to your shopping cart.

Tappetini Auto

Segui tutte le notizie dal mondo delle auto

  • Fiat 500 Collezione, un nuovo look sempre trendy!

    A 11 anni dall'uscita Fiat 500 si conferma una vera icona, sempre al Top. Per l'autunno 2018 è stata presentata la nuova serie speciale, Fiat 500 Collezione, in collaborazione con il magazine L'Uomo Vogue.

    Si tratta di una versione legata ancora una volta al mondo della moda, dopo le fortunate collaborazioni con Diesel e Gucci.

    Fiat 500 Collezione si distingue per gli allestimenti davvero ben curati. Bellissimo il Bicolore Brunello per la carrozzeria, un abbinamento che vede l'accostamento di grigio e bordeaux. In alternativa è possibile scegliere il contrasto fra Nero Vesuvio e Grigio cortina, elegante e trendy.

    Il cofano è impreziosito dalla modanatura cromata, mentre per i cerchi in lega da 16'' vi è la rifinitura color rame. Di certo questi accorgimenti non fanno passare inosservati.

    Gli interni presentano una cura per il dettaglio di tipo sartoriale, i sedili sono in tessuto gessato nero e bordeaux. Per un'edizione speciale come questa i nostri tappetini della linea Top sono l'ideale. Secondo noi la combinazione perfetta è bordo nero in similpelle e doppia impuntura a contrasto bianca. Infine per dare quel tocco in più si può aggiungere un ricamo, suggeriamo il testo 'Collezione'. Cosa ne dite?

    Fiat 500 Collezione è disponibile nelle motorizzazioni a benzina 1.2 da 69 CV e turbo 900 cc da 85 CV, il cui prezzo parte da 16.800€. Vi è anche la possibilità di scegliere la versione ibrida benzina/gpl, il prezzo in questo caso sale a 18.600€.

    Fiat sta puntando molto sulla 500, dato il riscontro positivo del pubblico europeo: 142.000  i mezzi venduti nei primi 8 mesi del 2018. A fronte di questo potremo ammirare negli anni a venire tante versioni speciali. Nell'attesa però gustiamoci Collezione in tutta la sua unicità e bellezza.

    Ci stai facendo un pensierino?

  • Auto CR7 - Scopri le supercar più belle!

    Cristiano Ronaldo trova sempre il modo di far parlare di sé e non solo per le sue indiscusse doti calcistiche. Il tre volte pallone d'oro ha uno stile di vita che un po' tutti invidiamo e gli sponsor fanno a gara per accaparrarselo dato che è un perfetto influencer.

    La cosa che più ci affascina, dopo le super top model sempre al suo fianco, è sicuramente il parco auto da urlo! È lo stesso CR7 a postare i nuovi acquisti sui suoi profili social, in particolar modo su instagram.

    Passiamo in rassegna i bolidi del bomber portoghese. Abbiamo selezionato 5 auto, ma c'è solo l'imbarazzo della scelta.

    Il modello della foto è una Mercedes GLE 63 AMG del valore di 150.000€, briciole se pensiamo che il fuoriclasse juventino ha un ingaggio di 31 milioni di euro l’anno. Il SUV di CR7 ha in dotazione il sistema Parktronic che permette di parcheggiare automaticamente senza sterzare e frenare.

    Ronaldo è stato testimonial per Bugatti e possiede anche un modello della casa automobilistica francese, la Bugatti Chiron, una hypercar dalla potenza di 1.500 CV di cui esistono solo 500 esemplari. Qui la vediamo parcheggiata nel giardino della residenza del calciatore.

    Questa Ferrari ruba la scena e CR7 si fa quasi da parte per farcela ammirare in tutto il suo splendore. Anche qui siamo di fronte ad un'edizione limitata (799 pezzi in totale) ed è fra le ultime arrivate di casa Ronaldo. Nello specifico si tratta di una Ferrai F12 TDF, con un motore V12 da 6.3 litri e 780 cavalli rampanti.

    Nel garage di CR7 ci sono tante automobili europee, ma anche americane, ad esempio la Chevrolet Camaro Cabrio della foto. Ideale da sfoggiare nelle giornate di sole portando con sé tutta la famiglia. La carrozzeria bianca fa risaltare le linee decise tipiche di questo modello.

    Ecco un altro orgoglio italiano nel giardino del campione, la Lamborghini Aventador. CR7 e il figlio sollevano orgogliosi la portiera e sorridono al fotografo.

    Questa breve carrellata fra le supercar di Ronaldo ci ha permesso di sognare per qualche minuto. Che mezzi! Noi non sapremmo quale scegliere, ma di sicuro potremmo personalizzarle tutte con i nostri tappetini auto!:)

  • Ponte 1 novembre: 5 mete europee da visitare in auto

    Non hai ancora progetti per il ponte del primo novembre?  Vorresti visitare qualche bel posticino con la tua auto, ma non hai le idee molto chiare?

    Non perdere altro tempo, leggi questo articolo e scopri quale destinazione fa per te. Ti suggeriamo 5 fantastiche mete europee che potrai visitare in automobile.

    Ecco quello che ti occorre: una playlist stile on the road, la tua auto o una a noleggio a seconda della meta che sceglierai, tanto spirito di avventura!

    1 - Romantische Strasse - Germania 

    La 'strada romantica' è una delle mete turistiche più frequentate di tutta la Germania. Parte dal fiume Meno, attraversa la Franconia Occidentale, la Svevia, l'Alta Baviera e termina nella Alpi tedesche.

    Lungo i suoi 366 km potrai ammirare sconfinate campagne verdi, magnifici manieri - fra i più suggestivi il Castello di Neuschwanstein - e caratteristici borghi medievali per un tuffo nel passato. Si parte da Würzburg e si arriva a  FüssenSe la tua auto è attrezzata potrai caricare la bicicletta e pedalare lungo il tragitto.

    2 - Le Corniches - Francia

    Data l'alta presenza di suggestive strade panoramiche, la Costa Azzurra è uno dei percorsi ideali da fare in auto.

    La Corniche de l’Esterel, conosciuta come Corniche d'Or, si sviluppa intorno al massiccio Esterel che le dà il nome ed è un tratto costiero fra i più belli. Da Cannes si deve prendere la strada costiera 98 in direzione La Napoule, da qui si snoda un tragitto di 32 km che attraversa piccole baie e villaggi, ma soprattutto permette di ammirare il magnifico contrasto di colori fra le rosse rocce della montagna e il blu del mare, vedrai resterai a bocca aperta.

    Arrivando dall'Italia è possibile imboccare la strada costiera già da Mentone e attraversare la meravigliosa Les Trois Corniches, una strada panoramica di collegamento fra Mentone e Nizza, che prevede 3 percorsi a 3 quote, Inferiore, Media e Grande.

    3Atlanterhavsveien – Norvegia

    Per i più audaci a 500 km da Oslo vi è la Strada Atlantica. Questo tratto stradale è lungo 8 km e inizialmente doveva essere un percorso ferroviario poi il tutto si è trasformato in una strada di collegamento fra l'Isola di Averøy e la terraferma. Non si tratta di una strada convenzionale, infatti è stata costruita sopra scogli e isolotti, vi sono tratti sopraelevati e ben 8 ponti fra i quali il più famoso è quello di Storseisundet. Guarda la foto e capirai perché è stata classificata fra le 10 strade più pericolose al mondo.

    4 - Da Porto all’Algarve - Portogallo

    Questa meta ben si presta per un viaggio in auto comodo e una guida tranquilla, è la combinazione perfetta tra panorami mozzafiato, grazie agli 800 km di costa, e la visita delle città più caratteristiche del Portogallo. Da non perdere Porto e la capitale Lisbona e poi vi è solo l'imbarazzo della scelta fra Braga, Coimbra, Tomar, il borgo di Obidos, Cabo da Roca con le sue falesie selvagge, Evora Patrimonio dell’Unesco e Faro capoluogo dell’Algarve.

    Ti consigliamo di prenotare un volo per Porto e una volta in loco noleggiare un'auto che potrai lasciare all'aeroporto di Lisbona.

    5 - Gran Tour Switzerland - Svizzera

    Il Gran Tour Switzerland è un percorso circolare di 1.600 km che attraversa quattro aree linguistiche. Si estende fra laghi montani, boschi, siti Unesco e passi alpini. I punti di interesse sono molti dal Canton Vaud con i suoi suggestivi castelli, al Col du Marchairuz nei pressi del Massiccio del Giura. Vi è anche la possibilità di fare una crociera sul Lac des Brenets a 1000 m.

    Oppure se preferisci puoi scegliere il Vallese per un percorso enogastonomico fra cantine e ristoranti lasciandoti coccolare nella Stazione termale di Saillon.

    Hai scelto la tua meta europea per il ponte del 1° Novembre?

    Una raccomandazione: prima di partire informati sulle regole stradali del paese che desideri visitare!

  • Blocco Diesel Euro 3: come funziona

    Dal 1° ottobre 2018 è entrato in vigore a tutti gli effetti il divieto di circolazione per le auto diesel Euro 3 in Piemonte, Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna. Il blocco è la diretta conseguenza del 'Nuovo Accordo di programma per l'adozione coordinata e congiunta di misure per il miglioramento della qualità dell'aria del bacino padano' sottoscritto nel 2017 da queste Regioni e dal Ministero dell'Ambiente.

    Vediamo più nel dettaglio in che cosa consiste questo accordo.

    Le Regioni sottoscriventi si impegnano a limitare la circolazione dal 1 ottobre al 31 marzo di ogni anno, dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 18,30, delle vetture e dei veicoli commerciali alimentati a diesel di categoria inferiore o uguale a Euro 3, salvo le eccezioni indispensabili. Questa limitazione sarà estesa alla categoria Euro 4 entro il 2020 e alla categoria Euro 5 entro il 2025.

    Inoltre bisogna tenere presente che il blocco si concentra in modo particolare nelle aree urbane dei Comuni con popolazione superiore ai 30.000 abitanti, ben servite da mezzi pubblici e dove è stato superato il livello di limite del PM10 o del biossido di azoto.

    In Piemonte il divieto è stato però posticipato. La decisione è dovuta all'introduzione di alcune deroghe riguardanti gli ambulanti, gli artigiani e chi risiede o lavora nelle zona non servite dal trasporto pubblico.

    Per il Veneto le limitazioni della circolazione sono in vigore nei giorni feriali dalle 8,30 alle 18,30

    Nel caso specifico della Lombardia il blocco interessa 209 comuni e le limitazioni sono dalle 7,30 alle 19,30.

    Infine per l'Emilia Romagna il blocco scatterà dalle 8.30 alle 18.30, dal lunedì al venerdì e nelle domeniche ecologiche.

    Attenzione, in caso di trasgressione le multe sono salate, fino a 658€!

  • Audi e-tron, il futuro è elettrico.

    4 anelli del valore di 80.000€ e non stiamo parlando di diamanti, ma della prima vettura completamente elettrica della casa tedesca di Ingolstadt, Audi e-Tron.

    Dopo i due modelli ibridi disponibili con tecnologia e-tron,  la nuova Audi A3 sportback e il Suv Q7 quattro, Audi punta sull’elettrico senza compromessi ed espone  il nuovo mezzo al Salone di Parigi.

    Audi e-tron è un SUV dalle dimensioni importanti, lungo 490 cm e largo 194 cm, dotato di trazione integrale elettrica. I due motori, uno anteriore e uno posteriore, permettono di sviluppare fino a 408 cavalli. Su percorsi con aderenza normale funziona la trazione posteriore, ma quando la strada lo richiede entra in gioco anche il motore anteriore. La velocità massima è di 200 km/e lo scatto da 0 a 100 è raggiunto in meno di 6 secondi.

    Le batterie agli ioni di litio sono posizionate sotto il pianale fra i due assi e pesano circa 700 kg. Grazia alla trazione integrale elettrica abbinata alla batteria ad alta tensione, l’autonomia è di 400 Km nel ciclo WLTP (sistema di rilevamento di consumi ed emissioni, che garantisce valori vicini a quelli rilevabili su strada).

    Ricaricare Audi e-tron è facile, si può fare ‘rifornimento’ direttamente nel garage della propria abitazione, infatti il sistema di ricarica compact portatile può essere collegato ad una presa domestica da 230 Volt o a una trifase da 400, così in meno di  nove ore la ricarica è completa.

    Inoltre tramite l’app MyAudy è possibile trovare i punti di ricarica più vicini, effettuare delle prenotazioni  presso gli stessi e gestire altre operazioni da remoto come la climatizzazione del veicolo.

    In caso di percorrenza di lunghe tratte il sofisticato sistema di gestione termica della batteria permette al SUV di ricaricarsi in meno di mezz’ora, con potenza fino a 150 kW.

    L’aerodinamica è studiata nei minimi dettagli e fra gli accorgimenti più interessanti spiccano le telecamere al posto degli specchietti laterali. Non manca ovviamente la cura per gli interni, le cuciture dei sedili ricordano le linee di un circuito elettrico stampato, si possono anche richiedere le impunture a contrasto proprio come sui tappetini personalizzabili della linea Top MTM. Per esempio un set di tappetini neri, con bordo in similpelle in tinta con la carrozzeria e doppia impuntura arancione, come i profili e le rifiniture dell'abitacolo, sarebbe perfetto.

    Non importa dove ti porterà la tua Audi e-tron perché una cosa è certa, l’esperienza di guida sarà all’avanguardia in tutti i sensi anche per l’intelligente connettività a bordo e gli ampi display che permettono di gestire svariate funzioni.

    Chissà se la proposta elettrica di Mercedes, EQC, le darà del filo da torcere!

  • Audi Q2 – Il SUV senza etichette.

    #UNTAGGABLE, è l’hashtag usato da Audi per il lancio della Q2, l’ultima arrivata. Non si può etichettare perché non si identifica con nessuna delle categoria tradizionali. Possiamo definirlo come SUV del segmento B, però ha uno stile decisamente nuovo e anticonformista, rispetto alle grandi Q.

    Le sue linee sono più decise e squadrate e le luci posteriori non sono allungate, ma compatte. L’abitacolo è confortevole per 4 persone anche se sarebbe un 5 posti e il bagagliaio tutto sommato è spazioso. Le misure, nel caso dovessi valutare se ci sta nel tuo box, sono: Lunghezza 4.191 mm, altezza 1.508 mm e passo 2.601 mm.

    Che cosa lo accomuna alle sorelle maggiori? Bé sicuramente il senso di perfezione, tipico di Audi, che ritroviamo all’interno. 4 gli allestimenti possibili, il volante sembra rubato alla R8 e quasi tutto è di serie. I sistemi di sicurezza e assistenza alla guida sono all’avanguardia, dal Pre Sense Front, che riconosce situazioni potenzialmente pericolose nella parte anteriore del mezzo, al Cruise Control che garantisce assistenza nel traffico, frenata di emergenza e mantenimento della corsia. Questi due sistemi combinati conducono verso la guida semiautonoma.

    Audi-Q2-interni

    Gli optional certamente ci sono, ad esempio il sistema di Infotainment, perfettamente e totalmente interfacciabile con il tuo smartphone, il sistema Sim Audi Connect et l’Hotspot Wlan, il Virtual Cockpit e lo Head Up Display, il Sistema di Navigazione e l’impianto audio Bang&Olufsen, con 14 altoparlanti, sì 14, hai sentito  bene!

    Nel caso volessi scegliere tutti questi comfort, sappi che il prezzo della versione Top lieviterebbe da 39.000€ a oltre 50.000€.

    La guida è dinamica, divertente e sportiva.  Le motorizzazioni sono 3 a benzina (1.10 da 116 CV, 1.4  da 150 CV e 2.0 da 190 CV) e 2 diesel (1.6 da 116 CV e 2.0 da 150 CV). Se ci sforziamo, possiamo definire la Renegade e la Countryman sue rivali.

    La Q2 si adatta a diversi target e le combinazioni sono praticamente infinite, potrai scegliere fra tanti colori, allestimenti e optional. Proprio #UNTAGGABLE!

    Prezzo a partire da 25.000€

    Audi-Q2

  • Kia Optima – la berlina che fa invidia alle tedesche.

    Tutto è al posto giusto sulla nuovissima Kia Optima, del resto non potrebbe essere diversamente, con un nome che punta così in alto.

    La berlina coreana si presenta nella versione PHEV (Plug In Hybrid Electric Vehicle) mentre la variante station wagon sarà disponibile a partire dal 2017.

    kia-optima-phev-ibrida-tappetini-mtm

    L’abitacolo è davvero spazioso, a discapito del baule che perde un po’ di capacità a causa delle batterie (piccolo problema che sarà superato nella versione station).

    Gli interni sono molto curati e le dotazioni eccezionali, anche dal punto di vista infotainment e connessione. Per quanto riguarda la sicurezza aggiungendo 3.000€ si può avere il premium pack che comprende frenata di emergenza, cruise control adattivo, rilevamento ostacoli, mantenimento corsia, telecamera perimetrale e molto alto.

    interni-kia-optima-tappetini-mtm

    L’autonomia in modalità elettrica è di 54 Km e i tempi per fare il ‘pieno’ sono 3 ore con colonnina rapida e 6 ore abbondanti con presa domestica. Da sottolineare che la Optima si ricarica anche in frenata, in rilascio e col motore termico, in quest’ultimo caso solo parzialmente. Come avrai capito le batterie si azzerano difficilmente.

    La percezione al volante è quella di un mezzo tranquillo e silenzioso, anche in modalità motore termico, e in autostrada si superano i 100 km/h in modo agevole e lineare.

    Kia Optima è lunga 4.855 mm, larga 1.860 e alta 1.465. Il prezzo parte da 44.000€, ma se si considerano gli incentivi statali e le promozioni in essere si possono risparmiare circa 5.000€. Sicuramente un’opzione da valutare per chi cerca un’auto spaziosa ed elegante, sulla quale non mancano i comfort.

    kia-optima-phev-tappetini-mtm

  • Peugeot 3008 il SUV che ti coccola.

    Sedili con 5 diverse tipologie di massaggio e diffusione di pregiate fragranze realizzate da profumerie di fama internazionale. No, non sei in una SPA, sei comodamente seduto nell’abitacolo della nuovissima Peugeot 3008.

    Non siamo più di fronte ad un crossover ma ad un vero e proprio SUV o Advanced SUV, come lo chiamano in casa Peugeot. È lungo 4.44 metri, largo 1.62 e alto 1.84.

    Le sue linee sono accattivanti ed è curioso il disegno delle luci che ricorda gli artigli del Leone.

    peugeot-3008-2016-tappetini-auto-mtm

    Tante le dotazioni, dai sistemi di assistenza alla guida (cruise control, frenata di emergenza, rilevatore stanchezza, mantenimento corsia, segnalazione superamento limiti di velocità e parcheggio assistito) alla strumentazione digitale, il cui elemento di spicco è il sistema i-cockpit. Sei schermate molto dinamiche sono gestite dal volante, tagliato in alto e in basso per non togliere la visuale e una delle sei è anche personalizzabile. Al centro della plancia troviamo un touch screen i cui comandi sono allineati come i tasti di un pianoforte.

    1465914056_peugeot_3008

    Questo SUV è piacevole da guidare, non solo per i comfort presenti all’interno dell’abitacolo, ma anche perché è agile e preciso, persino sullo sterrato regala soddisfazioni, grazie al Grip Control che offre 5 modalità di aderenza e al nuovo Hill Assit Descendet Control che in presenza di forti pendenze permette di controllare il veicolo nella traiettoria. Le motorizzazioni sono diesel da 120 e 150 CV e poi vi è il 1.200 tre cilindri da 130 CV.

    Dai qualcosina come optional rimane, non si può avere proprio tutto. La versione GT con carrozzeria bicolor costa 37.800€, altrimenti la versione normale parte da 23.000€, è nelle concessionari dal mese di Ottobre.

    peugeot-3008-gt-1605pc_022

  • Renault Talisman vs Renault Kadjar - Tradizione contro look contemporaneo.

    Oggi il mercato automobilistico ci mostra uno scenario dove le station wagon sembrano passate di moda  a favore dei SUV o delle Crossover che dir si voglia.

    Nonostante questo le familiari continuano ad esercitare il loro fascino su coloro che prediligono le auto spaziose, eleganti, con un pizzico di sportività. Queste vetture sono perfette per chi ha dei gusti più tradizionali.

    Renault ha concentrato tutti questi dettagli nella Talisman Sporter. Lunga 487 cm, larga 187 e alta 147 è veramente spaziosa sia per i passeggeri che per il carico e poi gli interni sono particolarmente curati, un particolare su tutti, lo schermo touch formato tablet.

    renault-talisman-interni

    La versione Energy Intens, quasi top di gamma costa 35.700€, mentre l’allestimento Initial Paris, il top, sale a 44.000€. Fra i diversi optional disponibili vi sono il pack Easy Drive (sistemi di assistenza alla guida) e il pack Multisense (con funzione 4 ruote sterzanti che rende l’auto agile come una citycar).

    Perfetta da guidare sia in città che lungo sentieri di montagna, la Renault Talisman regge bene il confronto con la rivale VW Passat. I motori sono: 1.6 benzina da 150 e 200 CV e il diesel 1.4 da 110 CV oppure 1.6. da 131 e 160 CV.

    renault-talisman-station-wagon

    Se invece pensiamo a ciò che fa tendenza Renaul Kadjar è un Suv interessante, soprattutto nell’edizione limitata Hypnotic, con cerchi in lega da 19’, sedili anteriori riscaldati, telecamere di parcheggio, fari a led e rifiniture interne con impuntura rossa che danno un tocco accattivante e sportivo. Il baule da 472 litri è davvero spazioso e perfetto per le varie esigenze di trasporto. Su questa sport utility sarebbero perfetti i tappetini della Linea Top, con impuntura rossa e bordo in similpelle nero.

    renault-kadjar-hypnotic-cerchi-in-lega

    I motori sono il benzina 4 cilindri 1.2 e il diesel 1.4 o 1.6. Si rivela un’auto perfetta per le famiglie, offre anche comfort e silenziosità. E se hai un’anima più avventurosa c’è la versione 4x4. Prezzi a partire da 20.500€ fino a 32.000€.

    renault_79308_it_it

  • Il futuro dell’auto è sempre più verde.

    Ormai lo abbiamo capito il nostro futuro sarà popolato da auto elettriche, ibride, dalla guida autonoma e anche dal car sharing. Tutte le case automobilistiche si stanno orientando verso queste soluzioni, come è emerso anche durante l’ultimo Salone di Parigi, definito da qualcuno ‘Il Salone delle elettriche’.

    Vediamo più nel dettaglio quali vetture saranno in commercio nei prossimi mesi e quali sono le loro caratteristiche salienti.

    Mercedes è davvero sul pezzo, darà vita al marchio EQ, ‘Electric Intelligence’, dedicato alla mobilità elettrica. Il programma porterà il gruppo a realizzare più di 10 modelli elettrici entro il 2025. Il Concept ne è la prova, si tratta di un SUV elettrico che sarà messo in produzione entro il 2020. Le unità elettriche saranno integrate da un piattaforma in carbonio e alluminio, raggiungeranno i 950 CV e un’autonomia di 500 Km.

    Generation-EQ-tappetini-mtm

    Invece il veicolo su cui punterà Volkswagen è la I.D. in produzione nel 2020. Secondo i costruttori riuscirà a raggiungere i livelli d’importanza del Maggiolino e della Golf. Anche in casa Volkswagen nascerà un nuovo brand, il 13° del gruppo: sono in previsione 17 modelli ibridi nei prossimi 2 anni e 30 modelli totalmente elettrici entro il 2025. E per finire non si trascura nemmeno il tema car sharing sviluppato anche da BMW, Daimler e altri gruppi.

    Volkswagen-I.D-tappetini-mtm

    La ID avrà un motore elettrico da 170 CV e un’autonomia da 400 a 600 Km. Spingendo un pulsante al centro del volante si potrà attivare la guida autonoma e costerà come la Golf TDI. Il primo modello ibrido sarà invece la Porsche Panamera 4 plug-in che in modalità elettrica sfiorerà i 400 km/h con autonomia di 50 km. Sarà possibile programmare e attivare la ricarica direttamente dallo smartphone. In vendita il prossimo Aprile al costo di 111.500€.

    Poteva mancare la regina delle ibride? Certo che no! La Toyota Prius arriverà in primavera in veste plug-in con 50 km di autonomia in modalità elettrica, mentre a dicembre ci saranno le prime consegne del C-HR ibrido, solo con cambio automatico, prezzo a partire da 24.900€.

    È già in vendita invece la Renault Zoe, tutta elettrica, che raddoppia e arriva fino a 400 km di autonomia con batterie a noleggio, per il momento, il prezzo è 25.000€. Il concept Renault Trezor a 2 posti sfrutta l’esperienza della Formula E (mondiale per monoposto elettriche) e uno dei 3 Drive Mode è dedicato alla guida autonoma.

    toyota-c-hr-tappetini-mtm

    Poi ci sono le Smart E che con una ricarica coprono 160 km e la Opel Ampera 2 E, tutta elettrica con un telaio studiato per filo e per segno e un pianale in grado di ospitare le batterie in modo uniforme, così da non togliere spazio ai passeggeri e al carico. Sarà lunga 417 cm, ospiterà 5 persone e avrà un baule da 381 litri, con autonomia di 500 km.

    La Suzuki Ignis si afferma come l’anti Panda. Lunga 370 cm, sarà disponibile in versione 2WD e 4WD con motore da 90 CV e uno elettrico più piccolo, che lo rende ibrido abbassando i consumi.

    Il mercato dell’auto crede sempre di più in una mobilità sostenibile, così il nostro futuro sarà più verde!

Oggetti 1 a 10 di 114 totali

  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5
  6. ...
  7. 12